CLC (Calcetruzzo cellulare)

Calcestruzzo cellulare.

  • STABILITA’ DEL PRODOTTO IN FASE DI PRODUZIONE
  • COSTANZA DELLE PRESTAZIONI
  • A MISURA D’AMBIENTE
  • RICICLABILE AL 100%
  • ISOLAMENTO TERMICO
  • ISOLAMENTO ACUSTICO
  • RESISTENZA AL FUOCO
  • IDEALE IN ZONA SISMICA
  • INVESTIMENTI E COSTI DI START-UP CONTENUTI
  • VELOCITA’ DI POSA IN OPERA

Il calcestruzzo cellulare è un materiale nuovo nel panorama delle costruzioni, anche se lo studio e la prima produzione di esso risalgono a circa un secolo fa.

I principali costituenti del CLC (cellular lightweight concrete – calcestruzzo cellulare) sono l’acqua, il cemento, l’additivo schiumogeno ed eventuale inerte per densità maggiori di 500 kg/m³.
Esso si differenzia dal calcestruzzo ordinario in quanto l’inerte viene sostituito parzialmente o totalmente da piccole bolle d’aria che vengono artificialmente immesse nell’impasto.

La quantità di queste piccole cellule, determinerà le caratteristiche del materiale ottenuto, leggerezza, potere isolante, resistenze meccaniche, resistenza al fuoco, lavorabilità, ecc..
A causa di queste piccole cellule, il CLC ha una struttura porosa, la cui entità è regolata dal produttore in fase di formulazione del prodotto finale. La massa volumica è a sua volta correlata con le caratteristiche tecniche.

L’aumento della massa volumica, quindi della densità a secco, comporta un miglioramento della resistenza meccanica, ma un peggioramento nell’isolamento termico.

Il CLC con una densità a secco compresa tra 300 – 400 kg/m³ vengono impiegati come isolanti per il calore, il suono e le vibrazioni, nelle tubazioni interrate, nelle pareti di barriera al fuoco, nel riempimento di cavità sotteranee e l’assestamento dei terreni.

Per la realizzazione di getti leggeri per rivestimento di solai, pavimenti e coperture viene utilizzata una densità tra i 400 – 500 kg/m³.

Blocchi di muratura e pannelli prefabbricati richiedono almeno una densità compresa tra i 600 – 800 kg/ m³.

Mentre con densità tra 800 – 1800 kg/m³ il CLC può essere considerato calcestruzzo strutturale leggero.


PARAMETRI TECNICI, LOGISTICI ED ECOLOGICI DEL CLC. 
Stabilita’ del prodotto in fase di produzione.
Costanza delle prestazioni.
A misura d’ambiente.
Riciclabile al 100%.
Isolamento termico.
Isolamento acustico.
Resistenza al fuoco.
Ideale in zona sismica.
Utilizzo delle materie prime reperibili in ogni parte del mondo e non sottoposte a lavorazioni particolari.
Investimenti e costi di start-up contenuti.
Velocita’ di posa in opera.

Website Security Test